Scuola secondaria di primo grado

Amedeo Peyron

Via Valenza, 71

Indirizzo

011 6636570 - 011 6961008

Telefono

011 6637258

Fax

Referenti

Dirigente Scolastico:
Prof.ssa Tiziana CATENAZZO

Vicario:
Prof.ssa Anna Lucia CRISTIANO
Opera con distacco totale dall’insegnamento . 

Secondo collaboratore:
Maestra Susj Brotto
Opera per 2 ore di distacco dall’insegnamento ed in aggiunta al proprio orario di insegnamento

Codice Meccanografico: TOMM8A201P

Orario scolastico

Tempo normale: 30 ore solo mattino dalle 7.55 alle 13.40

Tempo musicale 1H: 33 ore di cui 30 ore al mattino dalle 7.55 alle 13.40 e due rientri pomeridiani (primo pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30; secondo pomeriggio dalle 14.30 alle 15.30 )

Tempo musicale 2H-3H: 34 ore di cui 30 ore al mattino dalle 7.55 alle 13.40 e due rientri pomeridiani ( entrambi di 2 ore)

Tempo prolungato: 34 ore di cui 30 ore al mattino dalle 7.55 alle 13.40 e due rientri pomeridiani ( entrambi di 2 ore)

Ciascun tempo scuola offre la  possibilità di frequenza facoltativa di laboratori extracurriculari pomeridiani

Come raggiungerci

I mezzi pubblici più comodi per raggiungerci:

  • 34 e 74 su via Ventimiglia (entrambe le direzioni)
  • 1, 18 e 35 su via Genova (direzione Nord)
  • 1, 18, 35 su via Nizza (direzione Sud).

Rispetto invece alle grandi vie di comunicazione cittadine, il percorso più conveniente è l’uscita della Tangenziale “C.so Unità d’Italia”.

Laboratori extracurriculari

Il Progetto Laboratori Extracurricolari ha previsto l’attivazione di:

  • Laboratori: pianoforte, educazione artistica, scacchi, teatro in lingua straniera
  • Attività sportive: sport di squadra (pallavolo, pallacanestro, hitball), pattinaggio su ghiaccio
  • Attività di recupero:lingua italiana, matematica
  • Attività di potenziamento: latino, algebra, informatica
  • Torneo di scacchi

Queste attività sono rivolte agli alunni che hanno scelto il modulo orario di 34 ore ed hanno lo scopo di integrare le attività di studio con attività creative all’interno di un progetto didattico-educativo, per colmare lacune settoriali e consolidare apprendimenti deboli in alunni che rivelano competenze ed un bagaglio culturale incompleti, migliorare, ampliare ed approfondire abilità e conoscenze mediante attività di potenziamento, rimuovendo o riducendo situazioni diffuse di disagio cognitivo (svantaggi, deficit di apprendimento), favorendo la socializzazione tra gli alunni, sviluppando il senso di responsabilità, potenziando l’autostima e il grado di sicurezza, favorendo lo spirito di collaborazione e migliorando il grado di autonomia e l’organizzazione del lavoro.